Scrittore di libri di tecnologia e d’informatica

Roberto Mazzoni inizia la sua carriera come autore a una giovanissima età. Infatti scrive il suo primo libro nel 1986, quando i personal computer sono appena arrivati negli uffici di poche aziende selezionate in Italia. In un’epoca dov’è ancora difficile trovare un editore italiano che sia disposto e in grado di pubblicare opere proposte da nuovi autori.

Il suo primo libro è un’esplorazione completa del nascente mondo del word processing. Di fatto una tecnologia che all’epoca consentiva, per la prima volta, la produzione a basso costo di documenti elettronici. In effetti si tratta del primo sistema veramente facile da usare per chi crea contenuti. Una tecnologia che permette la nascita di una nuova generazione di scrittori, giornalisti e riviste.

Il libro ha immediato successo , con vendite ben al di sopra della media di quegli anni. Il numero di copie venduto si mantiene alto anche nei quattro anni seguenti. Il che costituisce un comportamento decisamente inconsueto per un mercato dove prodotti e pubblicazioni vivono solo pochi mesi. Nel 1987 produce altri due libri di successo dedicati alla tecnologia informatica. Nello stesso periodo inizia una carriera di successo come giornalista informatico. La sua carriera di autore continua ancora oggi utilizzando strumento moderni come i blog, gli ebook e i videocorsi.

Traduttore di best seller del Walls Street Journal

Roberto Mazzoni è anche un traduttore di grande successo. Ha curato personalmente la traduzione di ben 12 volumi di fantascienza, tutti citati più volte nelle liste dei best seller del Wall Street Journal. Si tratta di opere monumentali, con migliaia di pagine complessive realizzate per editori di primo piano come Rizzoli, che domina da molti anni il mercato librario italiano.